"Al di qua e al di là del limite", XVIII Edizione Vino In Villa

Da secoli è oggetto di massime stoiche e arguzie pungenti: fulcro dei fasti luculliani, messo al bando quale simbolo del piacere effimero - fino ad essere elevato ed imprescindibilmente legato tanto alla sfera religiosa pagana che a quella eucaristica cristiana-, il vino è un elemento alla base della storia stessa dell’umanità. Presente a livello capillare nella vita, religione e immaginario di ogni tempo e civiltà, ancor oggi accompagna elucubrazioni filosofiche e frangenti ludici, imponendo la propria presenza e valorizzazione.

A livello attuale e locale, degno di nota per l’impegno profuso in tale compito è il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, il quale da tempo finanzia l’evento itinerante Vino in Villa, trasformatosi quest’anno in vero e proprio festival per la sua XVIII edizione.

"Al di qua e al di là del limite", XVIII Edizione Vino In Villa

Il più importante evento annuale dedicato al Conegliano Valdobbiadene si è caratterizzato quest’anno per avere avuto, nelle giornate del 14-15-16 e 17 Maggio, una fitta programmazione di appuntamenti curati da Massimo Donà: arte, fotografia, musica, letteratura, filosofia e poesia hanno trovato spazio e voce nella cornice paesaggistica candidata patrimonio Unesco di Conegliano, Valdobbiadene, Pieve di Soligo e Susegana.

L’evento si è aperto Giovedì 14 Maggio, con l’inaugurazione alle h.16.00 della mostra fotografica ‘Al di qua e al di là del limite’ curata da Italo Zannier, tenutasi presso la Galleria Novecento all’ultimo piano di Palazzo Sarcinelli a Conegliano.

Ritornare a curare un allestimento all’interno di questo palazzo rinascimentale (presso il quale è ancora allestita la mostra dedicata al Carpaccio da noi curata - per logistica e installazione - lo scorso Marzo) è stato un piacere per MA-CO ITALIA, soprattutto in considerazione del fatto che oggetto di accrochage (e di precedente trasporto dalla Giudecca a Palazzo Sarcinelli) sono state 50 foto dell’Archivio dello stesso Zannier.

Italo Zannier e la fotografia

Italo Zannier, nato a Spilimbergo nel 1932, è storico, fotografo e critico nonché pioniere della fotografia italiana.

Per tutta la sua vita (che con i suoi 83 anni si può dire corrisponda a metà della storia della fotografia stessa), Zannier si è dedicato contestualmente a tutte queste attività: è stato autore di importanti saggi di storia e tecnica della fotografia (pubblicando più di 500 libri tra cataloghi e pubblicazioni storiche-scientifiche), ha rivestito la carica di docente accademico (tenendo importanti cattedre a Venezia, Bologna, Ravenna e Milano) ed è stato curatore di decine di mostre (ricordiamo fra tante, la sezione fotografica di Italian Metamorphosis al Guggenheim di New York nel 1994).

In 50 anni di lavoro e studio è riuscito a creare un proprio archivio (l’Archivio Italo Zannier), il quale raccoglie la vita della fotografia e la sua stessa vita attraverso la reflex. Il Fondo Fotografico e la Biblioteca, dedicati e creati dall’artista, sono stati rilevati nel 2007 dalla Fondazione di Venezia. Tale patrimonio è stato negli anni scrupolosamente inventariato: a comporlo ci sono oltre 1.700 fotografie (dall’Ottocento ad oggi) ed una biblioteca specializzata di circa 12.000 titoli sull’argomento.

Lo studio e l’evoluzione delle concezioni di fotografia, con il mutare delle tecniche, hanno portato Zannier ad affermare che «La fotografia è una cosa sola: è un’immagine. E non venitemi a dire il clic, lo scatto: modi comodi, perfino volgari di abbreviare in un vocabolo quella che invece è altro: una forma di intelligenza della rappresentazione».

Il titolo della mostra presso la Galleria del Novecento voleva significare proprio questo: ‘Al di qua e al di là del limite’ incarnava l’idea di andare oltre il limite della riproducibilità meccanica dell'oggetto rappresentato, creando concetti inediti e svincolati del tutto dal reale. Attraverso la sua dedizione per la fotografia, Zannier è così riuscito a donarci la possibilità di scoprire, in quelle sue 50 foto esposte, 50 nuovi mondi.

Collegamenti:
Evento ‘Vino in Villa Festival 2015’:
http://www.prosecco.it/it/vinoinvilla/programma.php
http://tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2015/05/12/news/parte-giovedi-da-conegliano-vino-in-villa-festival-1.11409630
http://2night.it/2015/04/30/vino-in-villa-festival-2015.html
Organizzazione ‘Vino in Villa’:
https://www.facebook.com/VinoinVilla
Notizie su fondo Italo Zannier:
http://www.fondazionedivenezia.org/it/collezione/fondo-italo-zannier
http://www.treoci.org/index.php/2013-02-05-10-09-00/archivi/item/14-archivio-italo-zannier
Consorzio per le tutela del prosecco superiore di Conegliano:
http://www.prosecco.it/it/index.php