Padiglione Malta, 57ma Biennale di Venezia

Dopo un silenzio durato 19 anni, il 2017 segna il ritorno ufficiale del Padiglione di Malta alla Biennale di Venezia.

La mostra concettuale attualmente in corso ai Giardini della Biennale, presentata dal Arts Council di Malta e curata da Raphael Vella e Bettina Hutschek, si intitola ‘Homo Melitensis: Un inventario incompleto in 19 capitoli’ e raccoglie le opere di 13 artisti contemporanei di origine maltese o che risiedono a Malta.

Il tema dell’identità è il filo conduttore della rassegna:

“Quando si guarda alla storia dell’isola, fatta di attraversamenti e conquiste, non si può fare a meno di domandarsi quale sia l’identità maltese o se esista un’identità che contraddistingua solo Malta, un carattere peculiare diverso da quello della Sicilia e della Libia, i suoi vicini più prossimi.”
Bettina Hutschek, curatrice

Malta e il suo arcipelago di isole nella parte più meridionale del Mediterraneo ribaltano infatti il mito della pacifica vita mediterranea sia a livello economico che culturale: oltre ad essere una delle nazione con più la alta densità di popolazione in Europa ed la percentuale di crescita economica più sorprendente dell’ultimo anno, Malta detiene la Presidenza al Consiglio dell’Unione Europea 2017 e la sua capitale, Valletta, è stata insignita del titolo di Capitale della Cultura Europea nel 2018.

Il concetto di identità ritorna anche a livello di concept della mostra: I ‘19 capitoli’ di cui parla la mostra prendono il titolo dai caratteri dell’alfabeto maltese, gli artisti chiamati a prender parte al progetto sono stati selezionati su invito sulla base del loro legame con Malta e una parte dello spazio espositivo è dedicato ad uno studio scientifico sul genoma maltese.

La rosa di artisti selezionati ha lavorato attraverso una grande varietà di mezzi (artigianato tradizionale, opere provenienti da collezioni private e nazionali, immagini che provengono da giornalismo, collezioni nazionali e private e la cultura popolare), raccogliendo e producendo 200 manufatti unici nel loro genere che interpretano e definiscono lo spirito Maltese: linguaggio, politica, storia, miti, religione. I curatori hanno attinto all’arte maltese passata e presente, sovrapponendo elementi storici con quelli contemporanei.

MA-CO ITALIA ha curato il trasporto dal Porto di Venezia all’Arsenale delle opere in mostra.

Informazioni:

MALTA – HOMO MELITENSIS. An Incomplete Inventory in 19 Chapters: Arsenale
From 10/05/2017 to 26/11/2017
Venue: ARSENALE, Artiglierie
Presented by Arts Council Malta
Curators: Raphael Vella, Bettina Hutschek
Artists: I nomi dei partecipanti sono: Joe Sacco, Karine Rougier, Roxman Gatt, Teresa Sciberras, Darren Tanti, Aaron Bezzina, David Pisani, Pia Borg, Austin Camilleri, John Paul Azzopardi, Gilbert Calleja, Adrian Abela, e l’illustratore satirico Maurice Tanti Burlo (conosciuto come Nalizperla).

Collegamenti:

www.artribune.com/mostre-evento-arte/57-biennale-padiglione-maltese
blog.malta-vacanze.it/malta-alla-biennale-venezia-2017
www.visitmalta.com
www.labiennale.org
www.homomelitensis.org

 

MA-CO Italia è in collaborazione con Mtec Freight Group, gruppo Inglese specializzato nell'imballaggio e nel trasporto di opere d'arte e nelle grandi installazioni.

Visita il sito web per saperne di più

L'azienda è una società italiana composta da uno staff giovane e moderno in cui sono confluite esperienza, affidabilità e serietà dei professionisti che la costituiscono. Nata dal connubio tra un importante gruppo inglese e professionisti italiani.

Lo staff di Ma-Co Italia è specializzato nel trasporto di opere d'arte per musei, mostre e gallerie d'arte.

Forniamo servizi completi, "chiavi in mano", studiati su misura per ogni cliente, clicca qui e scopri di più sulla nostra attività.

Indirizzo: Via delle Macchine 29/1
30175 - Venezia (VE) - Fraz. Marghera
Telefono: 041 936717
Fax: 041 5385410
Email: info@macoitalia.it
PEC: macoitalia@legalmail.it

Seguici anche su:
Termini d'uso e informativa sui cookies