beverly-barkat-evocative-surface

13/5/2017 – 26/11/2017, Museo di PALAZZO GRIMANI

In concomitanza con la 57ma Biennale di Venezia, il Museo di Palazzo Grimani presenterà al secondo piano dell’edificio (abitualmente chiuso al pubblico) ‘Evocative Surfaces’, personale dell’artista Beverly Barkat, classe 1966, sudafricana di nascita e israeliana d’adozione.

L’allestimento site-specific consta di una serie di pannelli in pvc realizzati appositamente per gli spazi del Palazzo, sede espositiva che l’artista ha specificatamente richiesto.

Palazzo Grimani è un gioiello del Rinascimento nel cuore di Venezia, uno dei pochi ancora presenti: tra i suoi progettisti figurano architetti quali Palladio, Serlio e Sansovino, oltre a vantare decorazioni di pregio, tra cui anche un affresco di Giorgione raffigurante un nudo.

Richiamando le parole dell’artista, l’ispirazione per la mostra è scaturita dal Palazzo stesso:
“Voglio che i miei pezzi siano qualcosa di più che semplici opere esposte al Palazzo; voglio creare un dialogo vero tra antico e contemporaneo, tra lo spazio architettonico e i miei dipinti; A Palazzo Grimani linea e colore, architettura e pittura
si fondono senza soluzione di continuità, completandosi a vicenda, ed è in questo dialogo che si inseriscono le mie opere”

(Beverly Barkat)

Ogni sala è permeata dal dualismo passato-presente, spettatore-opera, arte e architettura.

Ogni opera si inserisce nel gioco di luci e elementi decorativi esistenti, a suo tempo studiati dagli stessi decoratori di Casa Grimani per evocarne l’opulenza ed i fasti. Il contributo dell’artista consiste proprio nella rilettura dello spazio compiuta attraverso la sua pittura, che diventa a sua volta “architettura”.

L’installazione consta di 12 pannelli in PVC, sospesi dalle travi lignee del soffitto sviluppandosi a tutta altezza e dipinti su ambo i lati ricorrendo ad una sorta di action painting Le immagini del due lati, ognuna con una propria identità, si sovrappongono in un gioco di spazio e luci, dando vita ad un progetto astratto del tutto nuovo e ad uno spazio di contemplazione inedito.

L’ interesse dell’artista per la trasparenza e la luminosità è un retaggio riconducibile ai suoi primi lavori legati alla lavorazione del vetro, mentre l’intero percorso espositivo presenta un’analisi puntuale delle possibilità della pittura (che conferisce senso di profondità, morbidezza e opacità dell’installazione principale) e della metodologia di lavoro della Barkat (accostamento dei colori e della composizione e le tecniche utilizzate).

MA-CO ITALIA si è occupata della logistica legata all’evento.

Informazioni:

EVOCATIVE SURFACES – Beverly Barkat
13/5/2017 – 26/11/2017

Museo di Palazzo Grimani
Santa Maria Formosa Ramo Grimani Castello 4858 – Venezia
In collaborazione con: Museo di Palazzo Grimani, Outset ed il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo
Curatrice: Sally Haften Naveh

Collegamenti:

Comunicato stampa
www.palazzogrimani.org
www.polomusealeveneto.beniculturali.it/eventi-e-mostre/evocative-surfaces-beverly-barkat-1352017-26112017
www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=53287&IDCategoria=204
ad.vfnetwork.it/artcorner/2017/05/31/beverly-barkat-evocative-surfaces
www.evocativesurfaces.com

MA-CO Italia è in collaborazione con Mtec Freight Group, gruppo Inglese specializzato nell'imballaggio e nel trasporto di opere d'arte e nelle grandi installazioni.

Visita il sito web per saperne di più

L'azienda è una società italiana composta da uno staff giovane e moderno in cui sono confluite esperienza, affidabilità e serietà dei professionisti che la costituiscono. Nata dal connubio tra un importante gruppo inglese e professionisti italiani.

Lo staff di Ma-Co Italia è specializzato nel trasporto di opere d'arte per musei, mostre e gallerie d'arte.

Forniamo servizi completi, "chiavi in mano", studiati su misura per ogni cliente, clicca qui e scopri di più sulla nostra attività.

Indirizzo: Via delle Macchine 29/1
30175 - Venezia (VE) - Fraz. Marghera
Telefono: 041 936717
Fax: 041 5385410
Email: info@macoitalia.it
PEC: macoitalia@legalmail.it

Seguici anche su:
Termini d'uso e informativa sui cookies